Inaugurata l’Aula Studio Multimediale in ExSA – Ex Carcere di Sant’Agata

/, Uncategorized/Inaugurata l’Aula Studio Multimediale in ExSA – Ex Carcere di Sant’Agata

Inaugurata l’Aula Studio Multimediale in ExSA – Ex Carcere di Sant’Agata

Il 25 dicembre 2018 si è conclusa la raccolta fondi dell’Associazione Maite per finanziare la creazione di un Aula Studio Multimediale all’interno degli spazi di ExSA – Ex Carcere Sant’Agata.

Il progetto si inserisce nel più ampio progetto di riqualifica del Complesso di Sant’Agata, un percorso iniziato nel 2015 grazie all’impegno di Associazione Maite e Associazione Zenith, che ha portato al Patto di Collaborazione tra Maite e Comune di Bergamo per la gestione quinquennale dei 3000 mq di ExSA.

Per la realizzazione dell’Aula Studio Multimediale l’Associazione Maite, che ha vinto il bando di crowdfunding civico di Bergamo Smart City & Community, grazie all’impegno di numerosi volontari e volontarie, ha raccolto il 61% (7260€) dei fondi necessari per accedere al contributo di 4640 € messo a disposizione direttamente dall’Associazione Bergamo Smart City & Community, con il sostegno di UBI Banca e Comune di Bergamo, e che ha consentito la realizzazione del progetto.

Oggi l’aula studio è pronta per essere utilizzata da chiunque lo desideri, a partire da lunedì 10 giugno lo spazio sarà a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21 con una modalità di autogestione dove saranno gli stessi utilizzatori a prendersene cura. La sala principale è composta da 60 posti a sedere con 10 tavoli e internet gratuito oltre a prese elettriche per la ricarica. Inoltre, sono disponibili due stanze da 12 posti, sempre dotate di internet, tavoli e sedie per coloro che avessero bisogno di maggior concentrazione.

Per adeguare la location alla funzione di aula studio e renderli confortevoli e accoglienti, è stato fondamentale imbiancare e sistemare gli spazi. Sempre grazie ai fondi raccolti è stato possibile dotare ExSA di un Pc, un proiettore, uno schermo, una stampante A3, una macchina per le pulizie e un’aspirapolvere.

Con il progetto dell’aula studio l’Associazione Maite vuole rispondere ai bisogni degli studenti e delle studentesse che frequentano l’Università in Città Alta e a quelli dei residenti del quartiere. Se dai primi emerge una carenza di spazi dedicati allo studio, quelli attualmente presenti sono sovraffollati e con orari di apertura limitati, gli abitanti del quartiere esprimono l’esigenza di luoghi di pubblico accesso, con funzione aggregativa, dedicati al confronto e al dialogo. Anche a causa dei recenti sviluppi del turismo nel centro storico, infatti, queste esigenze sono sempre più urgenti. Con la creazione di uno spazio libero e accessibile all’interno di ExSA vogliamo provare a dare una risposta a entrambe le richieste, fornendo un ambiente nuovo che sia luogo di studio, di aggregazione e di scambio generazionale.

La sala di ExSA sarà quindi disponibile per lezioni, conferenze e incontri per l’Università degli Studi di Bergamo e per chi ne farà richiesta. In questi mesi abbiamo deciso di tenere un orario di apertura diurno continuato dalle 9.00 alle 21.00. L’aula resterà dunque sempre a disposizione per chi volesse utilizzarla, in un’ottica di autogestione e rispetto del bene comune che è ExSA.

Vogliamo infatti creare uno spazio innovativo e tecnologico funzionale allo studio, ai rapporti umani e alla sperimentazione sociale, con l’obiettivo di rinsaldare i legami sociali e riattivare spazi di cittadinanza.

I lavori di sistemazione degli spazi sono stati possibili oltre che grazie ai fondi raccolti con il bando di crowdfunding civico anche per la presenza di sponsor tecnici come Dielle Ceramiche, Impresa Bonomelli e Alfredo Perrera pittore.

Scopri come è stato realizzato il progetto.

By |2019-05-28T11:13:07+00:00Maggio 28th, 2019|News, Uncategorized|0 Comments