Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.







BERGAMO SMART CITY

Soci Fondatori

Internet, ora Bergamo viaggia super veloce

Bergamo si allinea alle principali città italiane in tema di banda ultralarga (la cosiddetta ultrabroadband), la connessione ultra veloce). Telecom Italia infatti ha iniziato a commercializzare la sua offerta in fibra proprio ieri mettendo Bergamo alla pari con Milano, Roma e Torino contemporaneamente con altre 22 città di cui quattro (oltre alla nostra) lombarde: Monza, Brescia, Como e Varese.


Il grande vantaggio della banda ultralarga è ovviamente la velocità di connessione che viaggia a 30 megabit al secondo in download: privati e imprese potranno usufruire di prestazioni di livello superiore che renderanno i servizi molto più efficaci. Telecom Italia ha scelto Bergamo come una delle prime città in cui attivare questa offerta rilevandola come una delle province di punta dove il servizio potrebbe essere venduto diffusamente a imprese soprattutto ma anche a privati. Anche le prospettive dell'azienda ex monopolista su Bergamo sono molto positive: i programmi di copertura della città sono già in fase avanzata e prevedono di raggiungere oltre 50 mila unità abitative a fine 2013, grazie alla posa di 111 chilometri di cavo di fibra ottica per collegare 265 armadi stradali alle rispettive centrali. Telecom Italia ha reso noti anche i costi di attivazione: le soluzioni disponibili per la clientela consumer sono proposte a partire da 40 euro al mese mentre per la clientela business è disponibile a partire da 50 euro al mese. Tecnicamente la novità consiste nel collegamento tramite rame da casa dell'utente fino all'armadietto stradale e tramite fibra dal cabinet alla centrale garantendo appunto una velocità di 30 megabit al secondo in download. Il prossimo passo, che Telecom Italia al momento ha attuato soltanto a Milano, consiste in un collegamento totalmente composto da fibra ottica che consentirà di arrivare fino ad una velocità di 100 megabit al secondo in download.
Gli altri operatori
E gli operatori competitor? Che strategie stanno adottando per competere con Telecom Italia? A Bergamo già da qualche tempo Fastweb sta predisponendo i cavi per mettere in atto la connessione ultra veloce: i lavori avevano dovuto rallentare a causa di permessi che tardavano ad arrivare ma proprio in questi giorni la situazione si sta sbloccando e Fastweb conta di dare l'accelerata finale ai lavori per completare le strutture e per rendere commerciabile il servizio. «Dare scadenze esatte su quando riusciremo a rendere vendibile il servizio non è ancora possibile – fanno sapere da Fastweb – ma possiamo dire che tra la fine del 2013 e le prime settimane del 2014 saremo attivi sul mercato. Non c'è alcun allarmismo comunque perché i lavori sono in corso: si sono prolungati rispetto a Telecom Italia perché loro disponevano già degli armadietti stradali mentre noi stiamo provvedendo a installarli. Per quanto riguarda i costi le tariffe andranno dai 29 ai 45 euro per la velocità di 30 megabit al secondo in download con 5 euro di costo aggiuntivo per ottenere una velocità che potrà arrivare fino ai 100 megabit».
Per quanto riguarda gli altri operatori (Vodafone e Wind) l'unica città ad essere raggiunta dalla connessione veloce targata da tutti e quattro gli operatori è Milano mentre Roma è ferma aTelecom Italia e a Fastweb. Su scala lombarda invece Brescia, Varese e Monza vantano connessioni veloci sia tramite Telecom Italia che Fastweb. Bergamo come detto è ferma a Telecom Italia così come Como. Le altre province sono scoperte e al momento non ci sono programmi promettenti in merito confermando come la provincia bergamasca sia una privilegiata del panorama lombardo. (Federico Biffignandi - Eco di Bergamo)